Goffredo Palmerini è nato a L’Aquila nel 1948. Della città capoluogo d’Abruzzo è stato per quasi trent’anni amministratore civico, fino al 2007, più volte assessore e Vice Sindaco. E’ stato dirigente delle Ferrovie dello Stato nel settore commerciale dell’esercizio.

 

Scrive su giornali abruzzesi, agenzie internazionali e sulla stampa italiana all’estero. Suoi articoli sono pubblicati su molte testate in Argentina, Australia, Belgio, Brasile, Canada, Cile, Danimarca, Francia, Germania, Gran Bretagna, Lussemburgo, Messico, Perù, Repubblica Dominicana, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Sud Africa, Uruguay e Venezuela.

 

È collaboratore in redazione presso agenzie internazionali e testate giornalistiche all’estero quali Aise, America Oggi (Usa), i-Italy (Usa), La Voce (Canada), La Gazzetta (Brasile), La Voce d’Italia (Venezuela), L’altra Italia (Svizzera), Mare Nostrum (Spagna), La Voce alternativa (Gran Bretagna) e diversi giornali on line in Italia (Corriere Nazionale, La prima pagina, Corriere di Puglia e Lucania, Politicamentecorretto, Italianitaliani, Paese Italia Press, Europa Oggi, Agorà magazine, Un mondo d’italiani, ed altri).

 

Vincitore del XXXI Premio Internazionale Emigrazione, sezione Giornalismo, del Premio L’Aquila “Zirè d’Oro” come Personaggio dell’Anno 2008 per le sue attività culturali all’estero, ha pubblicato il volume “Oltre confine” (2007) “Abruzzo Gran Riserva” (2008), “L’Aquila nel Mondo” (2010), “L’Altra Italia” (2012), “L’Italia dei sogni” (2014), “Le radici e le ali” (2016), “L’Italia nel cuore” (2017). Nel 2008 gli è stato tributato il Premio Internazionale “Guerriero di Capestrano” per il suo contributo alla diffusione della cultura abruzzese nel mondo. Nel 2014 conferiti il Premio Roccamorice, per la promozione e diffusione della Cultura, e a Lecce il Premio Speciale “Nelson Mandela” per i Diritti Umani.

 

Vincitore, nel 2017, del Premio internazionale di Giornalismo “Gaetano Scardocchia” con Medaglia del Presidente della Repubblica, e del Premio Giornalistico Nazionale “Maria Grazia Cutuli”. E’ membro dell’Istituto Abruzzese di Storia della Resistenza e dell’Italia contemporanea e vice presidente dell’Istituto Cinematografico dell’Aquila. E’ presidente regionale per l’Abruzzo dell’Associazione Nazionale Famiglie Emigrati (Anfe).

 

Da alcuni anni svolge un’intensa attività con le comunità italiane all’estero. Studioso di emigrazione, è membro del Comitato scientifico internazionale del “Dizionario Enciclopedico delle Migrazioni Italiane nel Mondo” (ed. SER ItaliAteneo e Fondazione Migrantes, 2014) per la quale opera è anche uno degli autori. Dal 2015 è coordinatore dell’Osservatorio dell’Emigrazione della Regione Abruzzo.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now